Il Villoresi verso Ovest

6 Ottobre 2022

Pomeriggio d’inizio autunno

Se al mattino e alla sera il clima si fa freschetto durante la giornata fa ancora caldo. Non sai mai come vestirti quando esci in bicicletta, di certo e comunque ci sarà da sudare. Per riprendere “a far andar la gamba” dopo gli ultimi fermi per piccoli ma fastidiosi problemi fisici, cerco un itinerario in piano dove poter pedalare senza forzare troppo i muscoli delle gambe. E per non infierire troppo sulla schiena malandata meglio se con un fondo scorrevole e senza troppe asperità. Bè, da Monza passa il Canale Villoresi che porta le acque del Ticino fin nell’Adda e per tutto il percorso c’è una bella alzaia che corre accanto al canale. 

Gravel per quel che si può

La bici con cui riesco a divertirmi, pur coi limiti imposti dal fisico malmesso di quest’anno, è la gravel: la posizione di guida più allungata e le gomme di sezione generosa mi permettono di andare anche su strade bianche e sterrati leggeri senza risentirne più di tanto. L’alzaia del Villoresi, andando verso ovest, alterna tratti asfaltati o cementati con tratti sterrati compatti, attraversa diversi paesi ma più ti spingi verso ovest più la campagna la fa da padrona.

… con la gravel sull’alzaia del Villoresi  …
Villoresi ovest 006

I caldi colori dell’autunno

Monza, Muggiò, Nova Milanese: brevi tratti di campagna si alternano a passaggi in mezzo alle case o tra i capannoni. Poi i tratti tra boschi e campi son sempre di più, ma la costante sono sempre gli alberi che ormai si stanno colorando d’autunno. E i riflessi nell’acqua del canale richiamano le opere dei grandi pittori impressionisti, ogni volta che alzi lo sguardo ti vorresti fermare a fare una foto.

… colori caldi, cielo un po’ fosco …
Villoresi ovest 004

Il sole sta calando

Non guardo mai l’orologio quando sono in giro da solo, conosco bene i miei tempi e i miei ritmi. E poi queste luci che cambiano ad ogni momento… Ormai però le ombre si stanno allungando un po’ troppo, sarà meglio pedalare con più lena: dai che bisogna rientrare. Comunque una quarantina di chilometri li ho fatti senza faticare oltremisura e mi sono anche divertito. In più ho esplorato qualche (per me) nuova variante: pomeriggio positivo quindi!

Mario Cossa

    2 comments

  • Pietro Caputo 7 Ottobre 2022
    Reply

    Grande Mario sempre sul pezzo,conto di tornare in sella anche io,ma sempre con la mia Scott,le ruote grasse non le mollo!

    • admin 7 Ottobre 2022
      Reply

      Ancora per qualche tempo è meglio se non uso la mtb, però riesco a divertirmi anche con la gravel: è un po’ un ritorno alle origini, a quando le mtb erano un qualcosa di sconosciuto e tutto è cominciato … Grande Pietro!

  • Leave a comment