Monza – Montevecchia – Monza

IMG_20180820_110330

Giornata libera, giornata di scarico. Cioè, beh, quando pedali da solo ci dai sempre dentro più del necessario. Così, pedala pedala, ne è venuto fuori un bel giro di una sessantina di km con quasi 1000 m di dislivello positivo, quasi tutto per sentieri e sterrate, anche perchè con tutti i paesi che ci sono in Brianza prima o poi un po' d'asfalto lo devi percorrere …

monza montevecchiaTutto inizia da Monza, il gps come sempre si attiva al Piazzale Virgilio, il Rondò dei Pini: nei pressi ci sono un sacco di possibilità di parcheggio per chi arriva a Monza in auto. Da li al Parco è un attimo e dal Parco ai sentieri della vicina Brianza son due colpi di pedale. Son da poco passate le otto, il cielo è velato ma il caldo si fa già sentire. Nel Rio Pegorino c'è poca acqua, ma tre o quattro guadi son sempre da fare e già questo rinfresca. Non c'è in giro nessuno così ci si gode di più gli scorci che riservano questi sentieri

IMG_20180820_093429Mi lascio portare dalle ruote della Genius che su questi sentieri è di casa, girovagando di qua e di la fino ad arrivare alla collina di Montevecchia. Fa sempre più caldo, si suda e la borraccia si svuota in attimo per fortuna che in Brianza qualche fontanella c'è ancora. Già, le fontane: le migliori amiche dei ciclisti!

IMG_20180820_105636Le nubi di questa mattina se ne sono andate altrove e da Montevecchia si gode di un bel panorama: il Resegone, le Grigne, i Corni di Canzo e li davanti il San Genesio. Senza dimenticare le vigne e i cespugli di rosmarino che hanno reso famosa Montevecchia.

IMG_20180820_110410Da qui inizia la discesa e finiscono le foto: in salita ci si ferma sempre con piacere, ma in discesa … beh, in discesa non è che ci si ferma spesso. Quindi via veloce, anche perchè si è fatto tardi e bisogna rientrare. Un ultimo sguardo alla chiesa in cima a Montevecchia e poi via a razzo

IMG_20180820_110427Sentieri, boschi, campi, torrenti, il percorso varia di continuo, la Genius va veloce e in men che non si dica siamo di nuovo a Monza. Giusto il tempo di dare una ripulita alla Genius e poi a casa: se tardo ancora un po' la pasta scuoce e la birra si scalda!