La ciclabile della Valsassina

2018.08.17 Valsassina 009

Venerdì 17: nonostante questo il sole splende, la temperatura è gradevole, c'è una leggera e fresca brezza, la Grigna ha sempre il suo cappello di nuvole e in giro c'è un sacco di gente che ha voglia di godersi questa giornata. Questo vuol dire che per parcheggiare l'auto abbiamo avuto il nostro bel daffare ma è bastato spostarsi un chilometro da Pasturo – fino alla stretta di Baiedo – per trovare un buco dove poterci fermare e scaricare le bici.

2018.08.17 Valsassina 001C'è un bel viavai sulla ciclabile: chi va in bici, chi a piedi, chi coi rollerblade, chi con gli skiroll e chi a cavallo sulla pista apposita. Insomma ogni tanto ci tocca dare un colpo al campanello, così, per farsi sentire: quando arrivi da dietro mica possono vederti! Ma già ad Introbio la "folla" diminuiva e pedalare era più scorrevole. Ma vuoi non fare quella foto? Vuoi non dare un'occhiata al panorama? Così  invece di pedalare con energia siamo spesso fermi.

2018.08.17 Valsassina 004

2018.08.17 Valsassina 006La ciclabile è ben tenuta, ci sono parecchi punti di sosta attrezzati e chioschi dove poter fare un pitstop: un caffè, una birretta, un gelato o un paio di formaggini di capra. Ci sono anche parecchie mappe col percorso e la descrizione dei luoghi attraversati.

2018.08.17 Valsassina 007Il percorso, fatto in questo senso, è praticamente tutto in discesa: il ritorno magari sarà un problema, ma non ci sono mai salite lunghe e impegnative. Adesso ci godiamo il percorso pedalando senza fretta

2018.08.17 Valsassina 018Introbio, Primaluna, Cortenova, pian piano ci avviciniamo alla fine della ciclabile: ormai siamo a Taceno e lì avanti siamo arrivati

2018.08.17 Valsassina 020Le fonti di Tartavalle: acqua oligominerale delle migliori! Ma noi non abbiamo pedalato fin qui per bere acqua: siamo o non siamo bikers? Ecco, in realtà oltre alle fonti una volta c'era pure un birrificio artigianale dove si beveva niente male. Ma … ma arrivati li scopriamo che è chiuso! Gran delusione, ci tocca tornare sui nostri passi e trovare qualche altro motivo di consolazione: non è difficile, ci accontentiamo di poco …

2018.08.17 Valsassina 022I bei momenti finiscono presto però, così ci tocca riprendere a pedalare per tornare al punto di partenza: la strada è ancora lunga! Pedalare a ritroso cambia il punto di vista sul panorama, poi la strada adesso è in salita: qualche sosta in più per guardarsi in giro la facciamo senza problemi. Guardiamo in su …

2018.08.17 Valsassina 021

ma anche intorno a noi

2018.08.17 Valsassina 012Ormai è pomeriggio inoltrato e inizia a far caldo, invidiamo quelli che si rinfrescano nel torrente Pioverna, ma si continua a pedalare cercando di stare all'ombra. Sete. Una provvidenziale fontanella ci risolve il problema

2018.08.17 Valsassina 025Beviamo abbondantemente, ma uno sguardo al cielo ci fa risalire in sella velocemente: non vorremmo che quei nuvoloni lassù si facciano ancor più minacciosi

2018.08.17 Valsassina 026Ormai siamo arrivati e una rinfrescata ce la daremmo volentieri anche noi, così arrivati alla cascata  che è lì proprio di fianco alla ciclabile ci fermiamo alla pozza per un pediluvio rigenerante.

2018.08.17 Valsassina 027La cascata non ha una gran portata in questo periodo, però l'acqua fresca e la pausa ci fa bene. Anche le nostre bici apprezzano: son vecchiette ma vanno ancora alla grande!

2018.08.17 Valsassina 028Si riparte, ormai siamo vicini al punto di partenza. Ma visto che abbiamo un po' di tempo ancora pedaliamo fino a Pasturo: un'occhiata veloce agli stand della famosa Sagra delle Sagre e poi via, c'è troppa gente per i nostri gusti. Insomma: ci siamo fatti una bella pedalata e se avete occasione andateci anche voi, ne vale la pena!